Ripuliamo insieme il piazzale delle Conce lungo il Giano

Venerdì 5 giugno alle ore 18, in occasione della Giornata Mondiale dell’Ambiente, il Comitato “Alla scoperta del Giano” invita tutti i fabrianesi a partecipare con guanti, sacchi e ramazze alla pulizia di un altro tratto lungo il Giano. Al termine un mini aperitivo offerto a tutti i presenti.

Senza-titolo-1

Annunci

“Arpulimolo” – 1° Giornata di Volontariato Ambientale

Il Comitato “Alla Scoperta del Giano” invita tutti a una prima giornata di volontariato sulle rive del Giano.

Ci incontreremo Domenica 29 verso le 10.30 ai Giardini della Pisana da dove partiremo per andare a ripulire (simbolicamente e fisicamente) un’area del Giano purtroppo degradata da macerie, rifiuti e scarti edilizi abbandonati.

Porta con te pala, secchio e guanti. Jeans vecchi e una t-shirt bianca saranno sufficienti come abbigliamento.

Prendiamoci cura del Giano e dell’ambiente della nostra città in prima persona, insieme! 
Per contatti e informazioni: comitato@allascopertadelgiano.it

arpulimolo 29 settmbre 2013

Incontro Pubblico Giano: l’intervento del comitato

Questa sera è stato finalmente presentato a noi cittadini, dopo oltre 1 anno di richieste, lo studio per il recupero del Fiume Giano.

Amareggiati  in quanto le 1.000 firme raccolte avrebbero dovuto condurre ad un consglio comunale, vero organo collegiale della città, e non ad un semplice incontro pubblico, siamo comunque qui, come Comitato, a dibattere con spirito positivo e propositivo.

L’appalto attualmente in via di assegnazione, se da un lato è un bene in quanto grazie al collettamento degli scarichi fognari del centro risolverà gran parte dei problemi di igiene che portarono alla copertura nel 1958, dall’altra segue logiche antiquate e deleterie quali lo spropositato utilizzo di cemento e calcestruzzo, per di più all’interno di un centro storico e dell’alveo di un fiume, logiche che contestiamo con forza.

Abbiamo inoltre preso atto di come il teorema della sicurezza, per mesi addotto a motivazione della ritombatura e da noi contestato fin dall’inizio, sia venuto meno: esiste infatti oggi uno studio idraulico che smentisce l’iniziale relazione Mancinelli.

Anziché presentare alternative, l’amministrazione comunale continua oggi inspiegabilmente a sostenere una soluzione che la città ampiamente e trasversalmente non vuole.

Fabriano ha infatti sempre di più dimostrato in questi mesi, e oggi più che mai, di voler riscoprire anche in chiave turistica le sue bellezze, il suo fiume e lo storico ponte dell’Aèra, (che, ricordiamolo, compare fin dal XIII secolo nello stemma comunale ed è un monumento di interesse nazionale degno della massima tutela) riscoprirli non soltanto in quanto patrimonio storico-paesaggistico ma, anche e soprattutto, come simboli della nostra identità da cui ripartire per una visione futura della città.

Il prospettato intervento ai ponti storici con calcestruzzo e fibre di carbonio è incomprensibile quanto irreversibile e a detta di tecnici qualificati anche inutile: lungi dall’andare nell’auspicabile direzione del restauro conservativo e del miglioramento sismico, rischia di far perdere per sempre a tutti noi e alle future generazioni questi beni.

Come comitato diciamo quindi fermamente che l’unica soluzione possibile deve prevedere:

  1. una TOTALE E IRREVERSIBILE SCOPERTURA DEL GIANO.
  2. un INTERVENTO AI PONTI STORICI CHE NON SIA INVASIVO E DANNOSO PER GLI STESSI.

Affinché questo avvenga adotteremo tutti i metodi possibili impiegando ogni nostra energia, nella speranza che questa sera i politici locali recepiscano finalmente le istanze della città senza che si sia costretti a portare la questione in ambiti nazionali.

(Per dimostrare la nostra partecipazione collaborativa, e come promemoria, consegnamo all’arch.Evangelisti e al sindaco Sagramola questi due segnali turistici)

cartelli

consegna targhe

Fabriano, 8 luglio 2013

Il comitato “Alla scoperta del Giano”

DOMENICA 21 APRILE – escursione “Alla scoperta del Riobono”

Ecursione alle sorgenti del torrente Riobono, maggiore affluente del Giano (percorso: San Cassiano-Cupo-Vallina-Sorgenti del Riobono), pic nic con autorganizzazione dei partecipanti, e visita all’Abbazia. Tra gli accompagnatori: J.Angelini, M.Chiorri, E.Puletti, F.Uncini.

Seguiranno, nel primo pomeriggio, momenti di confronto, interventi e dibattiti. La giornata è organizzata in collaborazione con comitati, associazioni culturali e ambientali del territorio.

Interverranno, tra gli altri, rappresentanti del Comitato difesa di Campodiegoli e dell’Associazione ex allievi Scuola Agraria ITAS di Fabriano.

La giornata si svolgerà in concomitanza con l’iniziativa nazionale “Marcia della Terra” promossa dal Forum “Salviamo il Paesaggio” per difendere i territori dall’avanzata del cemento.

Tutta la cittadinanza è invitata a partecipare.

————————————————————————

“ALLA SCOPERTA DEL RIOBONO”  – DOMENICA 21 APRILE 2013 presso SAN CASSIANO DI FABRIANO.

PROGRAMMA:

ore 8.00 – Ss.Messa nell’Abbazia

ore 9.00 – ritrovo a San Cassiano presso il piazzale ex ristorante

ore 9.15 – escursione alle sorgenti del Riobono via Cupo-Vallina (3,5 h circa) con J.Angelini, M.Chiorri, E.Puletti

ore 13.00 – rientro a San Cassiano, Pic Nic (pranzo al sacco ognuno per sé – disponibile casa d’appoggio con tavoli, sedie e servizi ed area giochi)

ore 14.30 – visita all’Abbazia con il prof. F.Uncini

ore 15.30 – saluti e interventi di comitati, associazioni e autorità. Interverranno tra gli altri rappresentanti del Comitato difesa di Campodiegoli e dell’Associazione ex allievi Scuola Agraria ITAS di Fabriano

ore 17.00 – conclusione della giornata

————————————————————————

allascopertadelriobono

Successo per l’evento “Giano InVita” 2012

Protagonista il fiume e poi tante idee, ampio confronto, viva partecipazione ed entusiasmo: questi gli ingredienti dell’evento Giano InVita 2012 organizzato lo scorso week-end dal Comitato “Alla Scoperta del Giano”.

La due giorni, incentrata sulla riscoperta e sul simbolico riappropriarsi del torrente cittadino, ha avuto inizio sabato 15 mattina in piazza del Comune dove in circa tre ore sono state raccolte circa 200 firme per eleggere il Ponte dell’Aèra luogo del cuore 2012 nell’ambito dell’iniziativa del FAI. Tra banchetti e gazebo anche le interviste di Radio Gold ai rappresentanti del Comitato, ai tecnici e agli storici che hanno inquadrato nel dettaglio la situazione del ponte dell’Aèra, le problematiche attuali e indicato le motivazioni dell’opposizione al progetto esecutivo attuale, ribadendo la contrarietà alla ritombatura e all’intervento invasivo ai ponti storici.

La mattina di domenica ci si è poi ritrovati a Cancelli dove, di buona lena, si è partiti per la risalita alle sorgenti del Giano. Lungo il percorso gli apprezzati interventi del prof. Federico Uncini sulla storia dell’abbazia di Santa Maria d’Appennino, di Giovanni Angradi che ha esortato i presenti ad una maggiore attenzione all’ambiente e al patrimonio che costituiscono le nostre montagne, di Jacopo Angelini, presidente del WWF Marche, che ha fatto un interessante excursus sulle specie faunistiche presenti nel territorio. La passeggiata si è poi conclusa con la foto di gruppo alla fonte Teia, punto in cui il Giano sgorga dalla roccia, e con l’appassionato discorso di Mauro Chiorri, della sezione CAI di Fabriano, sul rapporto dei fabrianesi con la montagna e su cosa oggi questo deve significare.

Nel pomeriggio si è svolto l’atteso “pic nic in riva al Giano”, momento “bucolico” presso il parco del Ristorante Vecchia Cartiera dove con l’accompagnamento dei maestri Marco Agostinelli e Pierpaolo Chiaraluce, si è potuto gustare un buon pranzo a base di carni e prodotti locali, Salame di Fabriano e vini di qualità grazie alla collaborazione dell’Accademia del Salame Storico Fabrianese Salsamentaria Reginaldo Sentinelli e all’azienda vitivinicola Val di Miro di Collamato.

E’ seguito subito dopo un interessante momento, ricco di contributi e dibattiti sulle tematiche attinenti la tutela del Paesaggio, dei fiumi, dei monumenti storici, al termine del quale è stato illustrato il “Manifesto del Giano” che racchiude in 6 punti le finalità del comitato: promozione di un fiume aperto, pulito, verde, sicuro, storico, vivo.

Presenti tra la schiera di oltre 100 fabrianesi intervenuti, i componenti del Comitato (Fabrizio Moscè, Aldo Pesetti, Luca Camertoni, Fabrizio Maffei, Daniele Vitaletti, Paolo Panfili, Giampaolo Ballelli, Serenella Fucksia, Mina Fortunati, Cristiano Pascucci …); l’Architetto Riccardo Picciafuoco, coordinatore del tavolo tecnico Forum dei Movimenti per la Terra ed il Paesaggio delle Marche, che ha presentato la proposta di Legge Regionale ad iniziativa popolare per la tutela del Paesaggio e Claudio Cerioni, accompagnato dall’assessore all’ambiente del comune di Urbania Giulio Venturi, che ha portato l’esperienza del gruppo “Progetto acqua – Salviamo il fiume Metauro”.

Ringraziamenti da parte del Comitato vanno al Sindaco Giancarlo Sagramola e al Presidente del Consiglio Comunale Giuseppe Pariano, che hanno presenziato con un saluto l’avvio della camminata; all’Assessore Patrizia Rossi e ai Consiglieri Joselito Arcioni, Sergio Romagnoli e Sergio Solari che hanno partecipato all’intera manifestazione; all’Assessore Claudio Alianello che ha effettuato l’intero percorso fino alle sorgenti; ai consiglieri Emanuele Rossi e Urbano Urbani che hanno espresso la loro vicinanza alle iniziative del Comitato nella mattinata di sabato.

Per tutti oltre ai ringraziamenti l’invito a partecipare alle prossime iniziative sempre più numerosi e più vicini alla piena valorizzazione di questo nostro amato fiume e al sognato parco.

“Giano InVita 2012”, 15-16 settembre

Il comitato “Alla scoperta del Giano” ha il piacere di invitare la cittadinanza a “Giano InVita 2012”, il week-end dedicato alla riscoperta e alla tutela del nostro fiume organizzato in collaborazione con numerose associazioni cittadine e regionali, che si svolgerà sabato 15 e domenica 16 settembre.

Durante i due giorni avremo l’occasione di conoscere meglio il Giano: salendo insieme fino alle sue sorgenti e soffermandoci lungo le sue rive. Discuteremo di come valorizzarlo, impegnandoci per tutelare i ponti storici che lo attraversano una volta entrato in città.

Di seguito locandina e programma dell’iniziativa.

SABATO 15 SETTEMBRE

> 9.30 – Raccolta Firme:
gazebo in piazza del Comune dove sarà possibile lasciare la propria segnalazione per eleggere il Ponte dell’Aèra come “Luogo del Cuore” nell’ambito della campagna 2012 promossa dal FAI.
> 10.30 – Diretta su Radio GOLD:
in piazza del Comune con il Comitato “Alla Scoperta del Giano”, dibattito e discussioni sul nuovo progetto e soluzioni alternative.

DOMENICA 16 SETTEMBRE

> 9.00 – Risalita alle Sorgenti:
partenza a piedi da Cancelli per l’escursione alle Sorgenti del Giano (accessibile a tutti – tempo di percorrenza 2h andata e 1h 30′ ritorno – equipaggiamento da media montagna con scarponcini leggeri o scarpe tennis con fondo robusto). In collaborazione con WWF e CAI Fabriano. Tra gli accompagnatori: Jacopo Angelini, Giovanni Angradi, Mauro Chiorri e Federico Uncini.
> 13.00 – Pic Nic in riva al Giano:
pranzo presso il parco del ristorante Vecchia Cartiera con partecipazione dell’Accademia del Salame Storico di Fabriano e dell’azienda vitivinicola Val di Miro. Seguirà presentazione del Manifesto del Giano e dibattito sulla riqualificazione fluviale alla presenza del comitato Salviamo il Metauro. Presentazione della proposta di legge di inizitaiva popolare sul governo del territorio a cura del Forum del Paesaggio delle Marche. Disponibile cestino per il pranzo al costo di 10€. Gradita la prenotazione via mail: comitato@allascopertadelgiano.it